Quasi un continente…

Почти целый континент

La Sardegna è la seconda isola per estensione del Mar Mediterraneo. Ha una superficie di ca. 24.090 kmq, si estende da nord a sud per 270 km e da est ad ovest per 145 km.
La popolazione conta circa 1.630.000 abitanti mentre Cagliari, il suo capoluogo di regione, ne conta circa 150 mila.

I suoi abitanti parlano della loro isola adorata, considerandola quasi un continente a sè.

In effetti l’isola raggruppa tanti aspetti naturalistici diversi tra loro che rappresentano la varietà di un intero continente.

Si contano circa 500 grotte, tra cui le più grandiose sono quelle di Su Marmori presso la costa est; oppure quelle di Is Zuddas nella parte sud occidentale, famose perché custodiscono nelle loro viscere il rarissimo aragonite, formazione di cristalli che ricordano i coralli, detto anche “fiore di grotta” di una bellezza sconvolgente.

Presso la cosiddetta Costa Verde, ad ovest dell’isola, si incontrano invece le dune di sabbia più vaste d’Europa che arrivano a toccare fino i 100 metri di altezza.

La Gola di Goroppu è invece uno dei più profondi canyon d’Europa, si trova nel Supramonte, pittoresco gruppo montuoso del Gennargentu, nel centro dell’isola.

Numerosi sono i laghi salati, diventati famosi perché stormi di fenicotteri rosa li hanno scelti per nidificare e riprodursi fin dal 1993.

Al centro dell’isola, tra i boschetti di sughero della piana della Giara di Gesturi si trovano invece branchi di cavallini selvatici, unici nel loro genere.

Ma la Sardegna è conosciuta soprattutto per il mare che la circonda, incontaminato e di un colore che sfuma dal verde smeraldo all’azzurro quasi trasparente, Isola Caraibica d’Europa. Numerose sono le baie isolate e inaccessibili se non via mare, come la laguna di Porto Zafferano, o le cale del Parco Nazionale del Golfo di Orosei; imperdibili le immense spiagge sabbiose della costa sud, come Chia, Villasimius o Costa Rey…

Si potrebbe descrivere all’infinito l’estrema e rara bellezza dell’isola di Sardegna, ma la descrizione non rende mai l’idea quanto visitarla personalmente.