I migliori prodotti d’artigianato assoutamente da comprare in Sardegna!

Ремесла и сувениры

Manufatti in corteccia di sughero

La Sardegna è il secondo paese produttore di manufatti in sughero in Europa, dopo il Portogallo. Tanti artisti e artigiani usano questo materiale, facile da lavorare per creare oggetti d’arte e souvenirs originali. Scatole porta oggetti, piatti, posacenere, si può realizzare qualsiasi oggetto con il sughero nelle botteghe artigiane della Sardegna. Non dimenticare di portare a casa una bottiglia di liquore di “Mirto” rivestito con il sughero, è tanto bello quanto maneggevole!

Oro e coralli

La Sardegna è conosciuta per la sua ricca produzione artigianale di gioielli, soprattutto per la lavorazione del corallo e della tecnica di lavorazione della “filigrana” con oro e argento. Alghero è la città più famosa e anticamente conosciuta per la lavorazione del corallo, anche se purtroppo ultimamente i mari della Sardegna si sono notevolmente impoveriti di questo prodotto. Tra i gioielli antichi della tradizione sarda vale la pena menzionare i ciondoli e gli orecchini di perla a grappolo d’uva; la famosa filigrana sarda, tecnica antica di lavorazione dell’oro e argento; i portafortuna ed amuleti, che rappresentano la fertilità e proteggono dagli influssi negativi e dal malocchio.

Ceramica

Le botteghe artigiane di ceramica sono diffuse in tutta la Sardegna, nella zona di Cagliari ed Oristano, a Olbia o Dorgali. Bricchi e vasi, servizi da caffè e tè ed anfore, sono decorate con arabeschi e figure floreali o zoomorfe. Affascinanti capolavori degli artigiani locali nella loro semplicità, che raccontano nelle loro forme e combinazione di colori, delle antiche tradizioni delle civiltà nuragica e fenice.

Coltelli

I tradizionali coltelli sardi, a serramanico con lama d’acciaio e manico fatto in osso o corno di muflone con intarsi d’argento, sono eleganti, funzionali e pratici e da sempre considerati dai sardi, attributo indispensabile di un vero uomo. Molto famosi sono sopratutto quelli prodotti nella cittadina di Pattada in provincia di Sassari, da cui prendono il nome, appunto le “pattadesi”. Il segreto dell’affilatura della lama a foglia è un vero tesoro che si tramanda di generazione in generazione. Nato come uno strumento necessario per lavorare le pelli e la carne degli animali, il coltello pattadese è diventato un fine esempio d’arte antica, veramente pregiato e ricercato dai collezionisti.

Prodotti tessili

Questo genere di articoli artigianali si può considerare il più ampio e variegato, molto popolare nell’isola. I tappeti e le coperte, scialli ricamati e tendine di lana, cotone e lino finissimo ancora ora si producono a mano su telai da tessitura fatti in legno di quercia. I famosi tappeti sardi, le cui prime menzioni scritte risalgono al IV sec. d.C., sono degni di particolare attenzione. Questi capolavori veramente spettacolari si tessono a mano usando materiali come il cotone e la lana di pecora e per decorarli si usano ancora, come tanti secoli fà, gli estratti di erbe e frutti di bosco e i coloranti minerali.